Archivio mensile:aprile 2009

Direi che sto ancora bene

Standard

Niente varicella per ora. Niente bolle, ma tanta paura perché la maestra ieri ci ha detto "domani vi interrogo in matematica". Alla fine eravano una decina decisi a marcare visita. Ci ho provato stamattina tirando su col naso e torcendomi per un enorme mal di pancia. Non è servito a niente. Però sono andata bene perché sapevo tutti i nomi degli elementi delle operazioni, hahaha. Per il fine settimana devo scrivere un pensierino sulla mamma, o dolore! Papà invece è contento perché sostiene che devo scrivere tanto.
Godzi invece dice che ormai è grande, anche se seguita diabolicamente a fare le cose da piccolo. Sostiene che a scuola ci sono le puncicogne che lo puntono.
Domani andiamo al mare, e ho deciso che il tempo deve essere bello.

Annunci

L’ora della medicina

Standard

Come sapete, Godzi si è moderatamente coperto di bolle che ora stanno scomparendo, tanto che oggi ha fatto il suo ritorno a scuola accolto con manifestazioni di giubilo dalla maestra, mentre io andavo a spradoneggiare nella mia classe. Mamma e papà aspettano che prenda anche io la varicella; secondo i loro calcoli da giovedì prossimo ogni giorno sarà buono. Bene! Così rimarrò a casa una settimana senza fare nulla, sperando che mi venga come a Andrea, senza febbre e capacità distruttiva intatta.

Venerdì sono andata a fare una gita a un castello ed è venuta anche la Grande Generatrice, sullo stesso pullman! Sulla strada ho visto campi pieni di bocca-di-leone gialli, e poi un cavallo e un canale che la maestra ha detto essere una fogna, uhm. E tanti alberi già verdi. Siamo arrivati dove c’erano le rotaie del tram e da lì siamo andati a un bar, a piedi però. Abbiamo mangiato sotto grandi tendoni e ho visto spettacoli con i personaggi delle favole. Poi siamo andati a visitare il castello che da fuori non mi è piaciuto. Invece dentro c’erano la stanza del trono, l’armatura e stanze enormi e ho deciso che vorrei vivere là e quindi mi piace moltissimo. Al ritorno ho dormito. Poi ho scritto un pensierino sulla gita. Questo, hahaha!

Pasqua promette bolle

Standard

Per Pasqua siamo andati al mare. La nostra settimana è stata lieta e spensierata e vorrei dire che sebbene la televisione parlasse di terribili terremoti, la mia scarsa conoscenza di sismi, a parte Godzi, non mi ha permesso di valutarne appieno la gravità. A proposito di Godzi, vi annuncio che egli ha preso la varicella da ignoti colleghi dell’asilo, riempendosi, seppur moderatamente, di bolle rosse. Il fatto che la sua carica vitale non sia stata intaccata nemmeno in minima parte, ha confuso e ingannato i vecchi, che hanno pensato a un’intolleranza alimentare anziché alla malattia infettiva pizzicosa. Ah, sappiate che Io Non Ho Avuto La Varicella, e questo è terribile, anche se non so quanto. Vi aggiornerò quando sul mio corpo compariranno tra una quindicina di giorni le terribili pustolette. Sotto, per dimenticare i tristi momenti che mi si prospettano, alcune fotografie, ovviamente quelle di Godzi sono prive di bolle!   

Qui l’untore malefico è inseguito dal cane Max, un vero portento della natura, l’unico in grado di rivaleggiare in vitalità con Godzi.

Foto di gruppo com me, Andrea, zia Simona, Ricky e il prode Max

E’ un rompiscatole, ma le altre mamme dicono che è bellissimo. Mah.

Sorridente, attendo con eroismo il mio destino varicelloso

Le foto della… sniff… settimana bianca

Standard

Andrea al suo esordio in tuta da sci, con il suo inseparabile wall-e smontabile

E me moi, la principessa rosa delle nevi bianche, col suo caschetto d’ordinanza

Ritratto di Godzi. Prima del suo arrivo i monti erano ridenti, dopo tremarono.

Godzi alla sua prima risalita in ski-lift. Il mio inquieto fratellino venne soprannominato, dai maestri e dall’addetto all’impianto, "El Diablo".

Nulla da dire, la grazia del mio stile è sublime. Peccato che vada piano come una lumaca addormentata!

L’ultimo giorno e i monti con me tornano ridenti! la mia gara andò piano, ma giunsi quarta e per questo piansi lacrime amare perché volevo la coppa! Papà mi disse che così vanno le cose nello sport, così avrei fatto meglio la prossima volta. Come sono stata bene qui! Voglio tornarci! E anche Godzi!

Godzi prima della sua surreale gara insieme al Miserabile Facchino nella veste di personal trainer. Nulla da fare, dopo una discesa perfetta, il rettile si fermò subito dopo l’ultima porta attendendo ulteriori istruzioni e per questo perse la prima posizione.