Archivio mensile:febbraio 2009

Febbraio è breve

Standard

Prima che il mio prossimo post racconti delle mie nozze, scavallando qualcosa come vent’anni, vi aggiorno sulle mie condizioni di felice settenne in una famiglia dove tutto va abbastanza bene, a parte la cassa integrazione di mamma e il fatto che il Miserabile Facchino non vuole cedermi il suo adorato computer per i miei biechi interessi, che sono quelli di consumare i giochi sul sito della disney fino a fusione dei preziosi circuiti. Forse potrei annoiarvi a morte coi miei successi scolastici, o sulle attività devastanti di Godzi, ma mi limito a fornirvi un aggiornamento su me e Andrea, teneri virgulti sottoposti alla tortura della scuola. Dal dentista è andato tutto bene, perché la mattina prima di andare anche il secondo dente è caduto, ahà! L’ho convinto con qualche spinta bene assestata, così quando il signor dentista mi ha visitata ha constatato la perfezione delle mie zanne. nel frattempo le assistenti facevano capolino per ammirare me, la meravigliosa principessa sul lettino, e facevo finta di essere modesta!
Ho ricevuto lusinghieri giudizi sulla mia scheda del primo quadrimestre, salvo il fatto che, sostiene la maestra, sono troppo concisa nei mie pensierini, così papà mi sta costringendo a partecipare a un mostruoso laboratorio di scrittura dove mi mette davanti un piccolo oggetto, verso il quale non nutro il minimo interesse, chiedendomi di descriverlo. Una spazzola per capelli, un sasso, un bicchiere. A volte credo che papà voglia la mia distruzione. Poi devo allenarmi col flauto dolce, e ora che ho imparato il Do oltre al Si, al La e al Sol, mi si spalancano orizzonti melodici inediti. Col mio DS vado forte, ho una flottiglia di piccoli cani ai quali bado con amore e tenacia, e non chiedo altro. Godzi invece sta migliorando la sua condotta, da terrificante a insufficiente. Ora che mamma è sempre a casa lui è… diverso. Giochiamo sempre insieme adesso, come se fosse diventato più grande! La sera mamma e papà ci raccontano delle favole, mamma con le principesse e papà con Racchia, Babbuino e Cagnotto e le loro mefistofeliche avventure. Ora che si avvicina martedì grasso stiamo pensando ai costumi. Io riciclo quello dell’anno scorso, perchè a casa scarseggiano i danari, mentre Godzi vorrebbe travestirsi da gormita verde, ma lo vedrei meglio vestito da tornado.

Annunci