Passata la festa…

Standard

Come sapete, al fine di festeggiare nel migliore dei modi la befana siamo andati a pranzo da zia Simona e zio Dario e siamo stati benissimo, eravamo un sacco di gente tutta messa per bene nella taverna e io e Riccardo il Gagliardo avevamo un tavolo tutto nostro! C’erano tutti i parenti che non eravamo riusciti a vedere durante le festività e loro hanno mangiato varie tonnellate di cibo magicamente cucinato da zio Dario che non c’è cosa che non sappia fare bene!

Le cose si sono subito messe bene perché per calmare i nostri bollenti spiriti ci hanno dato in pasto alcuni mucchi di calze, evidentemente gli zii avevano rapinato la Befana, ah ah! Poi ho mangiato pasta al pesto, la mia preferita preparata appositamente per me la Piccola Schifiltosa. Dopo pranzo quando avevo perduto ogni speranza di ricevere altro, sono piovuti sul mio biondo capo una serie impressionante di regali! Il fatto che non abbia ricevuto né bambole né pupazzi ha rallegrato l’animo di mamma; ovviamente ho cercato di impossessarmi dei regali destinati a Godzilla. Ho ricevuto tra l’altro un grazioso orologio da muro di burpie (no, mi sa che non si chiama  così quella bamboletta leziosa che vorrebbe il colore dei miei capelli, ahr ahr) che è l’unico che funzioni in tutta casa e quindi ce lo siamo litigati tutti! Godzi ha ricevuto una macchina gigante e una serie di pezzi per la sua ferrovia di legno che ha suscitato i miei appetiti, poi un piffero magico in grado non di attirare tutti i topi ma di far scappare qualsiasi essere umano nel raggio di cento metri! Inoltre uno zainetto parlante mentre per me uno splendido computer della burpie e un peluche che sarebbe di Godzi ma invece è mio e stanotte ci ho anche dormito. Stamattina poi l’ho dato in faccia a Godzi che dormiva accanto a me e mi tirava i capelli. Insomma per finire ho provato a rubare una piccola cosa a Riccardo ma sono stata scoperta, incredibile! Volevo portare via un piccolo, minuscolo coccodrillo, ma cosa ci faceva, quasi non si vede! Riuscite a scovarlo nella fotografia? Scommetto di no!

Un risultato di questa manna di regali è stato che da ieri sera io e il mio amabile fratellino bisticciamo senza sosta, e oltre a picchiarci l’un l’altro senza pietà riceviamo anche sonore sculacciate dai nostri poveri genitori ben oltre l’orlo di una crisi di nervi. Stamattina la Grande Generatrice è scappata tutta contenta molto triste al lavoro lasciandoci da soli tutto il giorno col Miserabile Facchino, che da domani aprirà una scuola in cui insegnerà a superare esperienze mentali e fisiche inumane.

Oggi qualcuno dovrebbe smontare l’albero di natale.

Grande Generatrice: "Io non lo smonto, non mi va".
Miserabile Facchino: "Potremmo coprirlo con un telo e lasciarlo là, a dicembre ce lo ritroviamo pronto".
GG: "mmmh, buona idea".
MS: "Oppure il napalm".
GG: "Ecco…"

Potremmo usarlo per attaccarci le uova di pasqua, o i panni da asciugare, oppure i miei giochi! Oppure pagare qualcuno che lo faccia al posto dei vecchi; un mestiere nuovo: il Rimovitore di Addobbi Natalizi.

Annunci

»

  1. La prossima volta organizzeremo un bel pranzo in giardino cosi io ,te e gozi potremmo scatenarci come si deve! grazie per essere venuta il tuo cuginetto riccardo! ah! dimenticavo quando c’è un pochino di neve si va a sciare ok !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...