Archivio mensile:febbraio 2004

trovata l’auto

Standard

 

Mamma e papà hanno trovato una macchina nuova, cioè usata! Come vi avevo detto, in quella vecchia non c’entravamo più, prima di ogni viaggio iniziava la conta delle cose da lasciare a casa (e mamma diventava verde come hulk). Hanno trovato una Passat della fine del 1999 azzurrina, a mamma piace molto anche se si lamenta che non è possibile pattinare nel portabagagli, e speriamo cammini, che quando compri le auto usate non sai mai…

Poiché mamma deve stare a letto questi giorni, la sera m’addormenta papà, ma io ho delle abitudini neanche avessi centodieci anni:

Vengo trascinata a forza in bagno, dove ha luogo la Vestizione Travagliata, una volta indossato il pigiama mi vengono lavati i denti con trucchi sordidi per farmi aprire la bocca, infine vengo portata in camera, nel lettino, dove hanno luogo:

1) quattro salti acrobatici, come in "Pingu e Pinga non vogliono andare a dormire" (citazione cinefila);
2) camomilla tracannata al buio, stando finalmente sdraiata;
3) ascolto partecipativo di pseudo-fiaba consistente nel resoconto liberamente fantasioso dell’avventura più gettonata del giorno di Pingu o dei teletubbies;
4) scavalcamento della ringhierina per stare in braccio al malcapitato per un minuto e mezzo fino all’intimazione "scendi!, che vuol dire:
5) che voglio essere rimessa nel lettino, dove mi giro vorticosamente e infine chiedo l’acqua, in genere con strilli fenomenali;
6) bevuta d’acqua prolungata, mormorio confuso, sonno.

L’esecuzione delle voci di questo elenco porta via da mezz’ora a tre quarti d’ora di vita di chi deve occuparsene. Ieri sera papà m’ha rifilato una medley mostruosa dei teletubbies, mischiando tutte le avventure che ricordava in una sorta di Mostro di Tubbenstein che mi ha fatto dormire un sonno senza sogni, tutta la notte! No, scherzo! Ormai sono tre settimane che non prendo d’assalto il lettone (sono bravissima).

Annunci

  Se mamma mi …

Standard

 

Se mamma mi lascia il burro di cacao, divento la regina del burro, il mio trono è il tavolino di vetro pieno di burro di cacao, mamma fa un colpo di stato e mi rovescia, ma per pulire ci mette un sacco.


Se papà mi mette sulla testa un asciugamanino giallo con la testa di papera, allora divento la bimba-papera e corro e saltello per tutta casa finché la papera non cade, allora torno da papà una, dieci volte.


Quando rovescio la cesta piena di mille oggetti, sono la Piccola Rigattiera che sparpaglia i suoi averi e li controlla meticolosamente, assaggiandoli uno a uno, nessuno deve disturbarmi..


Corro, allegra atleta vorticosa intorno al tavolo e voglio che papà stia da un lato ad aspettarmi, vado da lui e gli cado tra le braccia.


Prendo la mia sediolina e la metto accanto al mobile, divento Alta e prendo le cose sconosciute, mamma si arrabbia e mi fa tornare Bassa. Mamma è grande e io sono piccola.


Con papà facciamo finta di dormire e io poggio la testa e poi lui dice “sveglia!” e io salto a sedere ridendo. Voglio dormire almeno dieci volte di seguito, papà scappa. Io sottolineo il suo libro unendo righe a caso in cerchi, zig-zag, ellissi e ghirigori, lui legge, chissà se l’ho aiutato.


 

La nuova macchina

Standard

 

 

 

 

 

 

papà e mamma vogliono comperare una macchina nuova, cioè usata, perché gli euro sono pochi! Mamma vorrebbe una station wagon con un bagagliaio di tre ettari, ma facile da parcheggiare, papà dice "possiamo comperarci un Pendolino e lasciarlo alla Stazione Centrale", ma lui ne vorrebbe una che fa zero cento in 1"9 (come la Ferr** di Schum**), lussuosa ma che paga poco di bollo, consuma niente ed è sicura come una portaerei statunitense, con seicento airbag, abs, e tutte le sigle che a un maschio adulto completamente pazzo possono venire in mente.

E’ ovvio che un’automobile usata così non la troveranno mai, ma devono, perché in quella vecchia non ci entra più, prima di ogni piccolo spostamento avviene una selezione darwiniana e metà della roba resta a casa, così imparano a prendere una macchina da coppia senza figli! Ma come potevano sapere che sarei arrivata io (eh eh)?

Dopo una lunga analisi tra le tarme annidate nei borsellini, la scelta si è ristretta tra:

Fiat Stilo SW (la valutazione dell’usato però cala più rapido delle cascate del Niagara, brutto segno)
Opel Astra (sembra economica, invece nuova va sui ventimila, usata si trova a poco perché a fine anno esce il modello nuovo)
Volkswagen Passat (del millennio scorso però, sennò costa troppo)
Ford Focus CMax, (è quella che alla mamma piace di più, ma è uscita nel 2003 e l’usato più economico per ora è al di sopra del budget come l’Everest rispetto al Monte Bianco).

Se avete qualche parere su queste macchine, me lo fate sapere? Come vanno? si smontano appena scade la garanzia? Stanno sempre dal meccanico? Conoscete qualcuno che si è stufato e ce ne regala una? Noi bimbi come ci stiamo dentro? Vi prego, tanto qui devo decidere tutto io!